Consiglio Direttivo delle Ostetriche

Secondo il D.Lgs.C.P.S. 13 settembre 1946, n. 233 al Consiglio Direttivo di ciascun Ordine e Collegio spettano le seguenti attribuzioni:

Art. 3

compilare e tenere l’albo dell’Ordine e del Collegio e pubblicarlo al principio di ogni anno;

vigilare alla conservazione del decoro e della indipendenza dell’Ordine e del Collegio;

designare i rappresentanti dell’Ordine o Collegio presso commissioni, enti ed organizzazioni di carattere provinciale o comunale;

promuovere e favorire tutte le iniziative intese a facilitare il progresso culturale degli iscritti;

dare il proprio concorso alle autorità locali nello studio e nell’attuazione dei provvedimenti che comunque possono interessare l’Ordine od il Collegio;

esercitare il potere disciplinare nei confronti dei sanitari liberi professionisti inscritti nell’albo, salvo in ogni caso, le altre disposizioni di ordine disciplinare e punitivo contenute nelle leggi e nei regolamenti in vigore;

interporsi, se richiesto, nelle controversie fra sanitario e sanitario, o fra sanitario e persona o enti a favore dei quali il sanitario abbia prestato o presti la propria opera professionale, per ragioni di spese, di onorari e per altre questioni inerenti all’esercizio professionale, procurando la conciliazione della vertenza e, in caso di non riuscito accordo, dando il suo parere sulle controversie stesse.

Art. 4

Il Consiglio provvede all’amministrazione dei beni spettanti all’Ordine o Collegio e propone all’approvazione dell’assemblea il bilancio preventivo ed il conto consuntivo. Il Consiglio, entro i limiti strettamente necessari a coprire le spese dell’Ordine o Collegio, stabilisce una tassa annuale, una tassa per l’iscrizione nell’albo, nonché una tassa per il rilascio dei certificati e dei pareri per la liquidazione degli onorari.

Art. 5

Contro i provvedimenti del Consiglio direttivo per le materie indicate nel secondo comma dell’art. 4 è ammesso ricorso all’assemblea degli iscritti, convocati in adunanza generale, che decide in via definitiva. Contro i provvedimenti per le materie indicate nelle lettere a) ed f) dell’art. 3 è ammesso ricorso alla Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie.

Art. 6

I Consigli direttivi possono essere sciolti quando non siano in grado di funzionare regolarmente. Lo scioglimento viene disposto con decreto dell’Alto Commissario per l’igiene e la sanità pubblica, sentite le rispettive Federazioni nazionali. Con lo stesso decreto è nominata una Commissione straordinaria di tre membri iscritti nell’albo della provincia. Alla Commissione competono tutte le attribuzioni del Consiglio disciolto. Entro tre mesi dallo scioglimento dovrà procedersi alle nuove elezioni.

Elenco dei Membri del Consiglio Direttivo Triennio 2018/2020

Cognome Nome Ost. Carica
Baldi Barbara Presidente
Brighenti Michela Vice Presidente
Adele Chiara Moncagatta Segretaria
Valvasori Ubriana Tesoriera
Balletti Emanuela Consigliera
Musico Alice Consigliera
Pescetto Caterina Consigliera

Elenco dei Membri Revisori Triennio 2018/2020

Cognome Nome Ost. Carica
Pellecchia Teresa Sindaco
Balducchi Martina Sindaco
D’Auria Beatrice Sindaco
Cucca Antonella Supplente


2018 © Ordine della Professione di Ostetrica Interprovinciale
di Genova e La Spezia
Ente di diritto Pubblico (D.L.C.P.S. 13-9-46 N° 233)
Via Carlo Barabino, 19/1 - 16129 Genova
E-mail: ordineostetrichegesp@gmail.com
Tel. e Fax. 010/588132
C.F. 95099300105
Codice univoco identificativo per fatturazione elettronica UFJ3WW